Biscotti con farina di polenta

Cucinato da Barbara

Ingredienti per circa 60 pezzi
500g burro
200g zucchero
200g zucchero a velo
10 uova
500g farina di polenta
600g farina 00
150g di uvetta
sale
buccia di limone grattugiata
Impastare tutti gli ingredienti assieme e, da ultimo, aggiungere le farine. Con una sacca da pasticcere formare delle palline su una teglia ricoperta con carta da forno. Cuocere per 15 minuti circa in forno a 200°C.

Ricetta del Laboratorio del Dolce di Udine.

Io li ho cotti mettendoli negli stampini da muffins in silicone, per dargli una forma più aggraziata. Non ho usato uvetta sultanina, ma ho messo gocce di cioccolato oppure granella di zucchero sopra ogni dolcetto.

Dolcetti all'olio

Cucinato da Barbara
Il mitico Ciambellone più soffice del mondo raccontato da Adelaide Melles, in versione mini!

250g zucchero, 250g farina, 3 uova, 130g di olio di semi, 130 g acqua, 1/2 tazzina di rum, una bustina di lievito, un cucchiaio di cacao amaro, un pizzico di sale.
Montare le uova con lo zucchero fino a farle diventare spumose, aggiungere l'olio e l'acqua, il rum, poi la farina setacciata insieme al lievito e ad un pizzico di sale
Versare i 3/4 del composto negli stampini in silicone. Nel rimanente composto mettere un cucchiaio di cacao amaro, mescolare bene e far cadere nello stampo sul composto bianco. Fare dei cerchi concentrici con un coltello per far venire l'effetto marmorizzato.
Cuocere in forno caldo per circa 20 minuti a 170°.

Fior fiore di carciofi

Cucinato da Barbara

Ottimo tiepido o a temperatura ambiente!

Per realizzarlo vi occorreranno 6 carciofi del tipo "romano", 6 uova medie, 2 cucchiai di parmigiano grattugiato, prezzemolo, 150g di feta, qualche cucchiaio di latte, olio, sale e pepe.

Trifolare i carciofi tagliati a fettine in poco olio, salare, pepare, portare a cottura e terminare aggiungendo il prezzemolo finemente tritato.
In una insalatiera battere le uova, salare ed aggiungere il parmigiano grattugiato ed il latte. Sbriciolare la feta ed unirla al composto di uova.
Lasciar intiepidire i carciofi ed unirli al composto, che andrà versato in uno stampo antiaderente oliato (io ho usato uno stampo a margherita Ø220 h 45 mm) e cuocere in forno a 160° per 20-25'. Lasciar intiepidire prima di sformare.

Fusilli dell'Assunta

Cucinato da Barbara
Per la realizzazione di questi fusilli ho utilizzato la ricetta del sito "saperlo.it" ed un vecchio ferretto, che mi ha regalato la mamma del maritozzo.

E' un piatto tipico del periodo ferragostano, tant'è che tra gli ingredienti figura il finocchietto selvatico, ma siccome... non siamo in agosto (!!!) in questo periodo l'ho sostituito con delle foglie di finocchio fresco e dei fiori di finocchietto selvatico essiccati.

Per i fusilli: 300 g di farina bianca, 150 g di farina di semola, un pizzico di sale
Per il condimento: 2lt latte intero, barbe di finocchietto, rosmarino, olio aromatizzato al finocchietto e rosmarino, caciocavallo grattugiato e in scaglie.
Se volete realizzare questo piatto dovrete pensarci con largo anticipo: occorre innanzi tutto preparare un'infusione di olio con barbe di finocchietto e aghi di rosmarino (leggermente schiacciati) che andrà lasciato aromatizzare per una settimana circa.

Si potranno poi realizzare i fusilli, miscelando insieme le due farine e aggiungendo sale e l'acqua tiepida necessaria per ottenere una pasta piuttosto soda. Lavorare energicamente finché la pasta sembra ben liscia e amalgamata. Tagliarla a pezzetti. Arrotolare un pezzo di pasta sotto le mani infarinate in modo da ottenere un cilindretto grosso più o meno come una matita e tagliarlo a pezzi lunghi circa 2-3 cm. Allineare qualche pezzetto di pasta sul piano di lavoro, appoggiare al centro dei rotolini di pasta il ferretto lungo circa 30 cm a sezione quadrata, schiacciare con le mani aperte e, premendo sul ferretto e sulla pasta e muovendoli avanti e indietro, arrotolare la pasta sul ferretto.

Nel corso di quest'operazione la pasta si allungherà, prendendo l'aspetto di un fusillo con il ferretto al centro. Sfilare i fusilli dal ferretto con un colpo deciso e distanziarli sul piano di lavoro infarinato in modo da lasciarli asciugare.

E' il momento di cuocerli: mettere a riscaldare il latte con pari quantità d'acqua, salare, aggiungere le barbe di finocchietto e gli aghi di rosmarino e portare ad ebollizione. Travasare il liquido per eliminare le erbe e cuocere i fusilli per alcuni minuti.

Il consiglio è di utilizzare una casseruola molto capiente: il latte in ebollizione tende ovviamente a fuoriuscire facilmente!

Scolare la pasta conservando qualche mestolo dell'acqua di cottura; spadellare i fusilli nell'olio aromatizzato, aggiungere un po' d'acqua di cottura e terminare con una caciocavallo grattugiato e in scaglie.

.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Pubblicità

Qui