Pane con semola di grano duro lecitina di soia e lievito naturale

Cucinato da Barbara
Per questo stupendo pane ho utilizzato la ricetta di Fedora, che trovate nel suo meraviglioso blog Cappuccino e Cornetto, ma ho inserito tra gli ingredienti anche la lecitina di soia, che, come spiega Adriano Continisio, aumenta la conservabilità del pane, oltre a migliorare la regolarità della mollica.




La prima cosa che ho fatto è stato realizzare il preimpasto, partendo da 10g di li.co.li. rinfrescato per tre volte a distanza di 12 ore da ogni rinfresco:

Ingredienti preimpasto
                        Licoli g           Acqua g       Farina g          Totale g              % idratazione 
1° rinfresco        10                    10                    10                   30                            100
2° rinfresco        30                    30                    30                   90                            100
3° rinfresco        90                    90                    90                 270                            100


Una volta ottenuto il preimpasto, sono partita con gli ingredienti dell'ìmpasto vero e proprio, utilizzando 300g farina di grano duro, 180g di acqua (di cui 80 da utilizzare per sciogliere il Li.co.li.), 100g  del Li.co.li. rinfrescato come sopra, 8g sale, 1 cucchiaino di malto d'orzo, 1 cucchiaino di lecitina di soia

Ho preso 100g del preimpasto, ormai si spera bello arzillo e l'ho sciolto nell'acqua appositamente riservata  (80g) insieme al malto ed alla lecitina; separatamente ho mescolato la farina di grano duro con il resto dell'acqua utilizzando la foglia dell'impastatrice. Dopo dieci minuti ho mescolato i due composti, aggiunto il sale e lavorato ancora per alcuni minuti.

Ho poi cambiato la foglia dell'impastatrice, sostituendola con il gancio ed ho lavorato per qualche minuto. Ho lasciato riposare l'impasto nella ciotola per una decina di minuti e poi ho eseguito le pieghe, come insegnato da Adriano, avendo cura di infarinare abbondantemente la spianatoia, sulla quale l'ho poi lasciato riposare, coperto con una ciotola rovesciata per un'ora e, di nuovo, ho fatto un giro di pieghe.

Ho ripreso l'impasto e l'ho sistemato in un cestino per la lievitazione, coprendolo con pellicola, per far continuare la lievitazione, fino al raddoppio.

Nel frattempo ho acceso il forno, portandolo a 240° di temperatura ed ho capovolto il cestino per la lievitazione su una placca da forno coperta con carta forno, lasciandolo cuocere per 25'. Ho quindi abbassato la temperatura a 200°C per altri 20' ed ho quindi tolto la carta forno e fatto terminare di cuocere il pane sulla griglia per gli ultimi 10': in totale il pane ha cotto per 55 minuti.

Mi raccomando, fate raffreddare bene il pane prima di tagliarlo!!

17 commenti:

  1. Che bell'aspetto ^_^ Caldo e con due fette di mortadella, è la morte sua :p

    RispondiElimina
  2. Cosa c'e' di più buono del pane fatto in casa?? *.*

    RispondiElimina
  3. Adoro fare il pane in casa ha tutto un'altra sapore!

    RispondiElimina
  4. mia nonna faceva il pane in casa,tutto un'altro sapore

    RispondiElimina
  5. invitante davvero!!!!!il pane fatto in casa è buonissimo

    RispondiElimina
  6. Ho letto di frequente della lecitina ed ora non mi tocca che provare... magari con il tuo splendido pane, complimenti :-)

    RispondiElimina
  7. il pane fatto in casa non lo batte nessuno! *_*

    RispondiElimina
  8. Ha un aspetto fantastico. Sarà sicuramente anche buonissimo

    RispondiElimina
  9. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  10. Che aspetto invitante, mi sembra di sentire l'odore del pane appena sformato!
    alessandra

    RispondiElimina
  11. E venuto davvero molto bene, ne mangerei volentieri una bella fetta!

    RispondiElimina
  12. una ricetta molto interessante da provare di sicuro..ne prendo nota..

    RispondiElimina
  13. una ricetta sicuramente da provare grazie

    RispondiElimina
  14. mmm dev'essere davvero una prelibatezza... lo proverò sicuramente. Grazie

    RispondiElimina
  15. ma è una meraviglia!! Che brava!!
    buona serata.
    Inco

    RispondiElimina
  16. Molto bello bravissima !!!!!
    Non ho mai usato la lecitina di soia , interessante suggerimento tutto da provare !!!!
    Un abbraccio :-))

    RispondiElimina
  17. complimenti barbara una ricetta favolosa e cran è una garanzia

    RispondiElimina

E tu, cosa ne pensi?

.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...