Melanzane e peperoni al forno

Cucinato da Barbara

Melanzane a barchetta
Tagliare le melanzane a metà , con un coltello creare una griglia in profondità , salare, oleare leggermente e poggiare capovolte (cioè con il lato tagliato verso il basso) in una teglia coperta con carta forno. Cuocere in forno a 180° per 40' (il tempo dipende dalla grandezza delle melanzane). Nel frattempo tagliare a piccola dadolata dei pomodori maturi, condirli con sale, olio, erbe a piacere (io ho usato foglioline di origano fresco).Togliere le melanzane dal forno, ricoprirle con i pomodori conditi e lasciarle raffreddare prima di servirle.



Peperoni conditi
Tagliare in quattro per il lungo i peperoni, togliendo i filamenti interni ed i semi. Disporli in una teglia coperta con carta forno e leggermente oleata. Tritare una cucchiaiata di olive verdi denocciolate con 1/2 cucchiaiata di capperi dissalati e due filetti di acciughe, aggiungendo olio fino a formare una salsina. Salare leggermente i peperoni, spolverarli con la salsina e metterli in forno a 180° per 30'. Se li si desidera più morbidi, per i primi quindici minuti si possono coprire con carta forno, a mo' di cartoccio.

Carpaccio di polpo

Cucinato da Barbara


La ricetta è di Benedetta Lugli, pubblicata sul forum di Amicincucina!

Pulire 3 o 4 polpi di scoglio ( si riconoscono dalla doppia fila di ventose sui tentacoli) per un peso complessivo di kg 2,5, togliendo loro il becco, gli occhi e lo stomaco. Lavarli e disporli interi in un tegame con 2 o 3 spicchi di aglio ed altrettanti peperoncini piccanti. Coprirli di acqua fredda e cuocerli per circa mezz'ora dal momento in cui spicca il bollore, coperti ed a fuoco basso. Provare a bucare con una forchetta un tentacolo e se si buca facilmente, spengere il fuoco. Il polpo NON deve essere stracotto.
Mentre i polpi cuociono, vuotare e togliere con l'apriscatole la base superiore di una lattina rotonda vuota di olio di semi.
Tirare su con la forchetta fuori dall'acqua i polpi, uno alla volta, mettendoli così come sono, interi e caldi, dentro la lattina, cercando di non lasciare vuoti. Coprire riappoggiando sopra il coperchio tolto prima della lattina e pressare bene, con un batticarne o qualcosa di pesante che entri nella lattina preciso a misura. Far freddare il tutto in modo che sia compresso, mettendo un piatto sotto la lattina perché se è piena tende a colare fuori un po' di liquido.
Quando si sarà raffreddato, metterlo in frigorifero (NON freezer) per una notte, continuando a tenerlo compresso. Aprire la lattina anche dalla parte inferiore e spingerlo fuori via via, affettandolo poi sottilmente (meglio con l'affettatrice) disponendolo su un letto di rucola o di radicchio tagliato fine fine. Condire infine con vinagretta di olio e aceto di vino rosso, sale, pepe ed abbondante origano.

Mattonella di zucchine

Cucinato da Barbara


Come correttamente indicato nel sito dell'Adoc, siamo nel pieno della stagione per le zucchine! Quale migliore occasione, quindi, per realizzare la...

Mattonella di zucchine
1.200g di zucchine, una cipolla tritata finemente, 200g di robiola, 6 uova, 5-6 cucchiai grana grattugiato, basilico, sale, pepe, pangrattato, olio extravergine d'oliva.

Tagliare a dadini le zucchine. Far appassire la cipolla nell'olio e aggiungere le zucchine asciugate. Cuocere su fuoco dolce per 20'. Terminare la cottura aggiungendo qualche foglia di basilico a pezzetti.
Schiacciare la robiola con una forchetta, aggiungere le uova, il grana. Mescolare bene, aggiungere sale pepe e le zucchine ormai tiepide.
Oleare uno stampo rettangolare da plum-cake, cospargerlo di pangrattato e versarvi il composto. Livellare la superficie, spolverare con altro pangrattato e cuocere in forno a 180° per 40' circa.


La ricetta partecipa al bel concorso di Sandra Inventa la ricetta e potrai vincere un libro di Guido Tommasi, tema Verdure golose!!


Page copy protected against web site content infringement by Copyscape

.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...