Seppie in umido con aceto balsamico

Cucinato da Barbara
Gli ingredienti per realizzare questa deliziosa preparazione sono davvero pochi e semplici, ma il risultato che si ottiene è a dir poco strabiliante, provatele e sappiatemi dire!!!


Vi occorreranno 1kg seppie, 1dl di olio di oliva, 1 spicchio di aglio, prezzemolo, 2 cucchiai di concentrato di pomodoro, 6 cucchiai di aceto balsamico, sale e pepe, fumetto**.

Pulire le seppie mettendo da parte le vesciche con il nero, quindi tagliarle a pezzetti.
In un tegame far rosolare lo spicchio d’aglio tritato con 1 dl di olio di oliva, unire le seppie ed il prezzemolo tritato. Cuocere 10 minuti, aggiungere 2 cucchiai di concentrato di pomodoro sciolto 4 cucchiai di fumetto, sale, pepe ed il nero ottenuto dalle vescichette; cuocere per altri 10 minuti.
Aggiungere 6 cucchiai di aceto balsamico, coprire e cuocere ancora per 20’, aggiungendo all’occorrenza del fumetto. Servire magari accompagnandole con una morbida polenta.

**FUMETTO DI PESCE
1kg tra teste lische e ritagli di pesce (escludendo pelle, branchie e pinne) (ad esempio di sogliola, orata, branzino; non va bene il salmone), 2 litri di acqua, 1 cucchiaio di succo di limone, un piccolo scalogno, 1 costa di sedano ed 1 carota a pezzi, un mazzetto odoroso composto da gambi di prezzemolo, timo, alloro, 5-6 grani di pepe nero, 2dl di vino bianco.
Mettere in una pentola capace 2 litri di acqua, i ritagli e gli scarti di pesce lavati e privati dell’eventuale sangue, il mazzetto odoroso, le verdure, 1 cucchiaio di succo di limone. Portare tutto ad ebollizione, schiumare con il mestolo forato e cuocere a fuoco lento per 15 minuti; aggiungere 2dl di vino bianco e 5-6 grani di pepe interi, far bollire ancora per 10 minuti, passare la setaccio fine.
Una volta raffreddato si può agevolmente conservare mettendolo nelle bottigliette di plastica (piene per tre quarti) da porre nel congelatore. Fatene scorta quando capita, è ottimo per preparare in velocità degli ottimi risotti o anche per cuocere il pesce in padella, dandogli un sapore decisamente migliore!

Frollini al limone e rosmarino

Cucinato da Barbara
La ricetta di questi favolosi frollini è sua, io ho solo aggiunto mezzo cucchiaino di lievito, per renderli più vaporosi!



Dose per 32 frollini: 110g farina 00, 60g farina di mais, 70g di zucchero, le zeste di un grosso limone, 110g burro morbido, 2 tuorli d'uovo, 1 cucchiaio di rosmarino fresco tritato, mezzo cucchiaino di lievito per dolci, un pizzico di sale.

Tritare al mixer le zeste del limone (ossia solo la buccia, parte gialla, a fili) con lo zucchero.
Montare il burro, aggiungere lo zucchero aromatizzato, i tuorli d'uovo e tutte le polveri, insieme al rosmarino.
Formare delle piccole palline (grandezza tipo una grossa nocciola) e metterle su una placca rivestita da carta da forno, ben distanziate perchè crescono!
Schiacciarle leggermente e porle a riposare in frigo per 30', poi cuocerle a 160°C per 15'.
Lasciar intiepidire i frollini prima di muoverli, perchè sino a che non sono freddi sono ancora morbidi!

La ricetta del limoncello amalfitano

Cucinato da Barbara

Per realizzarlo vi occorrerà:1lt alcool 95° 1 lt acqua 800g zucchero 8-10 limoni del tipo sfusato amalfitano (dipende dalla grandezza), a piacere anche 10 foglie di erba cedrina
Pelate i limoni con il pelapatate e mettete le bucce in infusione nell'alcool per 10gg, al buio, insieme alle foglie di erba cedrina, scuotendo di tanto in tanto il preparato.
Riscaldate quindi l'acqua e scioglietevi lo zucchero. Fate completamente raffreddare e unite all'alcool, dopo averlo filtrato per togliere ogni traccia delle bucce.
Si conserva anche congelatore, per essere servito ben freddo.

Esse di Raveo..

Cucinato da Barbara
Secondo la ricetta di Maurizio e Bepi Stefanutti, della Pasticceria “Il Fornaio” di Tolmezzo
Farina tipo “00” 500g
burro fuso e fatto raffreddare 250g
zucchero semolato 250g
uova intere 2
rosso d’uovo 1
lievito per dolci 1 bustina
semi di una bacca di vaniglia
un pizzico di sale fino.
Si impastano tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto non eccessivamente duro. Si lascia riposare per almeno un’ora, quindi lo si lavora per qualche minuto. Si fanno dei rotoli di 2 cm di diametro, si tagliano pezzi da 10 a 12 cm e si piegano a forma di “esse”, si schiacciano fino a raggiungere i 3-4 mm di spessore e si cuociono in forno a 180° per 30 minuti circa. Quando sono ben dorati si lasciano raffreddare.

Stufato di moscardini e patate

Cucinato da Barbara

600g moscardini già puliti 400g patate tagliate a tocchetti 2 pomodori pelati olio sale pepe 1 scalogno e prezzemolo.

Tritare lo scalogno finemente e rosolarlo nell'olio; aggiungere i moscardini (se sono grandi tagliateli a metà per il lungo), unite i pomodori pelati e cuocete per circa 30' coperto. Aggiungere la dadolata di patate, sale e pepe e cuocete ancora per 20'. Servite con una spolverata di prezzemolo fresco ed un giro d'olio.

Mousse di limoni

Cucinato da Barbara
Gradite un limone... O, meglio.. una Mousse nei limoni?


Per realizzare questa ricetta della Chef Laila Adamolli Ban, vi occorreranno: 14 limoni naturali svuotati (oppure 14 cedri), 250g succo di limone, 60g di zucchero, 19g colla di pesce, 50g limoncello (o vodka bianca se si usano i cedri), 400g di panna.
Inoltre, per la meringa all’italiana: 3 albumi, 30g di acqua, 150g zucchero

Tagliare una fettina dalla base dei limoni perché possano stare in piedi. Tagliare poi la calotta dall’altro lato, tenerla da parte e svuotarli della polpa con un cucchiaino. Premere la polpa in uno schiacciapatate per ottenere il succo, che andrà misurato e usato nel quantitativo di 250g.

Preparare la meringa all'italiana: sciogliere in un pentolino 130g di zucchero con 30g di acqua portando a cottura (piccola bolla); nel frattempo montare gli albumi con 20g di zucchero, poi versare a filo lo sciroppo e montare sino a raffreddamento.

Scaldare senza portare a bollore 125g del succo di limone con i restanti 60g di zucchero, aggiungervi la colla di pesce precedentemente messa a bagno in acqua fredda e strizzata; fuori dal fuoco unire i restanti 125g di succo di limone ed il liquore. A questo composto amalgamare la meringa ed infine la panna semi montata.

Riempire i limoni svuotati mettendo all’esterno delle fascette di carta forno per far alzare il livello della mousse, fermandoli con dello scotch e raffreddare in congelatore per almeno 8-10h.

Prima di servire togliere le fascette di carta forno e ricomporre con le calotte tenute da parte.

Biscotti della Quaresima

Cucinato da Barbara
E' una buonissima ricetta della Pasticceria Laboratorio del Dolce di Udine: sono biscotti abbastanza morbidi, profumati e non troppo dolci.


600g farina 00 240g zucchero 240g burro 3 uova 100g latte 10g ammoniaca un pizzico di sale buccia di un limone grattugiato

Impastare il tutto, sciogliendo l'ammoniaca nel latte ed aggiungendo per ultima la farina. Far riposare in frigo.
La ricetta prevede di stendere l'impasto e formare dei rombi; a me è risultato troppo morbido per essere steso: dopo il riposo in frigo ho fatto delle palline della grandezza di una grossa noce, che ho fatto cuocere in forno a 180° per 15. Spolverate da fredde di zucchero a velo.

.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Pubblicità

Qui