Fave dolci

Cucinato da Barbara
Dolce triestino tipico di questo periodo...


... è una ricetta di Isabella, del blog Mangio con gli occhi, che a suo tempo l'aveva pubblicata sul sito Kucinare, che ho trovato moooooolto buona!

300g di mandorle tritate molto finemente (l'originale prevedeva 250 di mandorle e 50g pinoli)
200g di zucchero a velo
200g di zucchero semolato
1 albume (uovo grande)
1-2 cucchiai di Amaretto di Saronno
30g di cacao amaro

colorante rosa e alkermes

Mescolare albume e zuccheri senza montare, aggiungere le mandorle e l'Amaretto di Saronno. Lavorare bene la pasta, dividerla in tre (mentre si lavora una gli altri due panetti vanno tenuti coperti). Lasciare la prima delle tre paste tal quale, alla seconda aggiungere il colorante rosa (se in polvere aggiungere anche 1 cucchiaio di alchermes) ed alla terza il cacao amaro. Se l'impasto, nel lavorarlo, si disgregasse, basta mescolarlo con le mani appena bagnate. Per ogni panetto preparare quindi un lungo cilindro, dividerlo in tanti tocchetti, arrotondarli fino a farle diventare palline e metterle sulla carta da forno a distanza di un paio di pochi cm l'una dalle altre. Infornare per 15-20 minuti a 150°. Devono rimanere chiare, asciugandosi si seccano. Aspettare che si raffreddino per gustarle; conservarle in sacchettini chiusi.

Scarola di Natale

Cucinato da Barbara

Così si chiama a casa di mio marito questa minestra tipica del periodo festivo, che però a noi piace così tanto, da ripeterla anche fuori... dalle feste!

1kg scarola o indivia riccia 3 spicchi di aglio schiacciati 1 cucchiaio di capperi dissalati e tritati 3 acciughe dissalate e tritate 1 cucchiaio raso di pinoli 1 cucchiaio raso di uvetta olio
Porre in una capiente pentola l'olio e l'aglio. Appena riscaldato mettervi la scarola tagliata grossolanamente, coprire e lasciar cuocere per 15'. Aggiungere i capperi e le acciughe e mescolare, continuando la cottura per altri 15'. Cinque minuti prima della fine della cottura unire i pinoli e l'uvetta, assaggiare ed eventualmente regolare di sale. Voilà!

Cremosa di zucca e carote al profumo di rosmarino

Cucinato da Barbara
Per realizzare questa deliziosa crema di zucca e carote vi occorreranno:

500g di zucca al netto degli scarti
100g di carota
50g di cipolla bianca
1 rametto di rosmarino
olio extravergine d'oliva
brodo vegetale


Cuocere al vapore la zucca, la carota e la cipolla.
Riscaldare alcuni cucchiai di olio extravergine e porvi in infusione il rametto di rosmarino.
Frullare le verdure unendo del sale e del brodo vegetale o dell'acqua calda sino ad ottenere la densità desiderata. Porre nei piatti e condire con l'olio aromatizzato al rosmarino.

Crema di castagne

Cucinato da Barbara
Una crema dolce, ma non troppo, da spalmare sul pane o da mangiare semplicemente, così com'è!



Occorrono 1 kg di castagne, che andranno lessate senza buccia ed a cui va in seguito tolta la pellicina; poi vanno passate al passaverdura o al mixer.
Andranno poi aggiunti 250-300g di zucchero sciolto in poca acqua, 1 tazzina di caffè, 50g di cacao amaro, 1 cucchiaio di estratto di vaniglia e del liquore Strega.
Una volta che il tutto è ben amalgamato, mettere nei vasetti, chiudere per bene e sterilizzare per 1h.
Buonissima spalmata sul pane, ricetta regalatami da Antonia, la mamma di mio marito, l'adopero anche (diluita con un po' di latte) per farcire le crostate invernali.

Questa ricetta partecipa alla raccolta del blog La Cucina di Paola Brunetti:




E alla raccolta di Ramona per il suo blogcompleanno:

Fagottini di lattuga

Cucinato da Barbara


Fagottini di lattuga
300g di petto di pollo, 150g di riso, 40g mollica di pane fresco grattugiato, 1 uovo, grana o pecorino grattugiato, 2 porri, 1 uovo, panna, aglio, vino bianco, burro chiarificato, salsa di soia; per la vellutata: ½ litro di brodo vegetale, 50g di burro e 50g di farina

Mettere a marinare per una notte in frigo il pollo con cinque cucchiai di panna, 1 bicchiere di vino bianco, 1 spicchio di aglio tritato, 3 cucchiai di salsa di sola.
Sbianchire per 2 minuti le foglie di lattuga e per 1 minuto il porro sfogliato.
Affettare la parte bianca dell’altro porro e farlo appassire in poco burro chiarificato. Togliere il porro e rosolare il pollo sgocciolato dalla marinata ed asciugato e tagliato a piccoli dadi.+
Salare e pepare, bagnare con poco vino bianco.
Cuocere il riso in acqua salata, scolarlo e condirlo con 4 cucchiai di grana, il pollo con il suo fondo di cottura, il porro rosolato; aggiungere la mollica di pane grattugiata ed un uovo.
Sovrapporre due foglie di lattuga per il lungo, creando un rettangolo e farcirle con il composto di riso e pollo, avvolgerlo formando un fagottino e fermarlo con una foglia di porro scottata.
Spellare il peperone sulla fiamma, frullarlo, preparare un roux biondo con il burro e la farina e con il brodo vegetale preparare una vellutata, unire il peperone ed aggiungere sale pepe e grana o pecorino a piacere.
Disporre la vellutata sul fondo di una teglia da forno, mettervi i fagottini e cospargerli di parmigiano, far gratinare in forno e servire caldo

Buon vento...

Cucinato da Barbara
alla Barcolana 2008!

courtesy of Rainews24.
Sono passata da Maurina a ritirare il mio primo MEME... che vi racconterà qualcosa di me:

Nome: Barbara
Ti piace il tuo nome o vorresti averne un altro? Mi piace... sono io!
Segno zodiacale: Acquario
Cosa ti piace di più di te? Il carattere ed il sorriso
Cosa vorresti cambiare? Ehm.. il peso...
Descriviti con tre parole: Solare, istintiva, donna
La cosa più folle che hai fatto? A mio giudizio non ho mai fatto follie..
Piatto preferito? Pasta e ceci!
Qual'è il tuo primo pensiero quando ti svegli? "E' già ora di alzarsi??"
Cos'è l'amore? "L'amore è la ruota che fa girare il mondo, il volano che fa vincere i punti morti della vita, la noia, la tristezza, la malinconia, le disgrazie" (Modugno)
Se fossi un animale saresti? Un cavallo
Cosa volevi fare da piccola? L'hostess di bordo
Canzone preferita? Tutte quelle di Domenico Modugno e dei Beatles
Film preferito? Tanti!
Cartone animato preferito? Goldrake
Con chi faresti un viaggio da sogno? Con mio marito
La cosa che rimpiangi di più? Ancora non ho rimpianti...
Libro preferito? L'ultimo che ho letto...
Il regalo più bello che hai ricevuto? Tutti i regali che sono giunti inaspettati
Ti piace il posto dove vivi? Si
L'oggetto che preferisci? La radio
Stanza della casa preferita? Il soggiorno
La cosa più bella che ti è stata detta? "Bella mozzarella"
La libertà è...? Poter essere se stessi.
Serie tv preferita? Law & Order
I sentimenti bisogna tenerseli per sé? Assolutamente no!
Una cosa che detesti? L'idiozia
Hai mai odiato qualcuno? No, credo di non aver mai veramente odiato qualcuno.
Una cosa che ami fare? Leggere
Hai paura della morte? Se ci penso temo non il momento, ma ciò che ne segue.
Ti sei annoiato a rispondere a tutte queste domande? No


E spero che non si annoi neppure
Marica a cui passo il meme!



.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...